Videoproiettore per Sala Home Cinema: i 3 aspetti fondamentali da considerare

Nonostante l’aumento della qualità di visione e della risoluzione dei TV negli ultimi anni, quando si tratta di realizzare una sala Home Cinema privata, il Videoproiettore resta lo standard di riferimento.

Una videoproiezione di alta qualità infatti può fare una grande differenza e creare subito quella “esperienza cinematografica” all’interno della tua casa, in cui le immagini sembrano saltare fuori dallo schermo.

Anche in questo caso però scegliere il giusto videoproiettore non è così semplice come sembra, sul mercato ci sono centinaia di modelli e di tipologie, con tecnologie e caratteristiche tecniche molto differenti.

Inoltre il prezzo dei videoproiettori per Home Cinema può variare davvero tanto, fino a raggiungere cifre che in alcuni casi possono sembrare davvero folli.

Per questi motivi ho deciso di elencare i 3 aspetti principali da considerare quando si sceglie un videoproiettore per il proprio ambiente Home Cinema.

1. Risoluzione 4K ?

Il primo ed il più importante aspetto che generalmente si va a considerare è la risoluzione.

Come per i TV, maggiore è il numero dei pixel e tanto maggiore sarà la qualità di visione.

Lo standard di riferimento al momento è il 4K, che presenta sulla carta una risoluzione di 2096×2160 pixel.

Molto spesso però bisogna prestare attenzione, poiché non sempre i videoproiettori che riportano la dicitura 4k sono “4k nativi”, ovvero non hanno realmente questa risoluzione.

In alcuni casi infatti, a causa della tecnologia stessa del processore interno al videoproiettore, l’immagine viene “trattata” e il risultato è un finto 4k che in realtà corrisponde ad una risoluzione inferiore.

Quando si fa riferimento al 4k inoltre, è importante pensare NON alla sola risoluzione del videoproiettore, quanto all’intero “sistema di videoproiezione in 4k”.

Questo perché per far sì che la risoluzione finale sia davvero quella dichiarata (e pagata a caro prezzo) è importante che tutti i componenti all’interno del sistema siano 4k nativi.

Molto spesso invece i dispositivi, a partire dai lettori digitali, fino agli extender per la trasmissione dei segnali, effettuano delle “compressioni” del segnale che fanno perdere risoluzione.

Riassumendo, la risoluzione è un aspetto molto importante e va verificata nel dettaglio tutta la catena di trasmissione del segnale video per ottenere davvero una risoluzione cinematografica secondo degli standard elevati.

Un sistema di videoproiezione ad alta risoluzione, in cui tutti i componenti sono progettati ed installati per ottenere un risultato eccellente può far lievitare in maniera notevole il costo del sistema.

2- Luminosità e Rapporto di Contrasto

Un altro degli aspetti su cui viene posta maggiore attenzione è la luminosità.

In realtà quando si parla di Home Cinema la luminosità percepita è il risultato di diverse componenti.

La prima, fondamentale, è il Contrasto. I videoproiettori per ambienti Home hanno generalmente un rapporto di contrasto maggiore rispetto ai comuni videoproiettori.

Così molto spesso all’aumentare del rapporto di contrasto del videoproiettore aumentano anche notevolmente i costi.

Ciò che molto spesso non viene considerata è la seconda componente, ovvero che la luminosità dipende non solo dal rapporto di contrasto del videoproiettore ma anche – e troppo spesso soprattutto – dallo schermo di videoproiezione.

Il telo di proiezione infatti è un elemento cruciale che può incidere in maniera notevole.

Innanzitutto uno schermo di proiezione ben teso e posizionato può fare una differenza determinante sulla nitidezza delle immagini.

In secondo luogo una cornice dello schermo di proiezione scura può aumentare notevolmente il contrasto percepito, rendendo la luminosità e la qualità di visione completamente differente.

Ultima componente fondamentale è la luminosità dell’ambiente, che incide in maniera critica sulla visione dei contenuti.

A questo proposito, ricordando che in natura il buio completo non esiste, quindi non basta semplicemente spegnere qualunque sorgente luminosa, in una Sala Cinema privata avere una luce studiata e progettata al meglio può fare davvero la differenza.

3- Posizionamento del Videoproiettore Home Cinema

Fino a qualche anno fa il posizionamento di un videoproiettore era praticamente obbligato.

Era obbligatorio infatti inserirlo esattamente al centro dell’ambiente.

Oggi non è più così. Grazie alle ottiche moderne è possibile allineare la resa delle immagini, consentendo il posizionamento del videoproiettore anche in maniera non assolutamenta allineata al centro.

In ogni caso, nella definizione del posizionamento del proiettore bisogna tenere presente alcuni aspetti.

Il primo è la rumorosità della macchina. Questo dipende in maggior parte dalla ventola.

Non è piacevole subire il rumore di fondo del proiettore che può infastidire specialmente nei momenti di silenzio dei film.

Altro aspetto fondamentale è l’eventuale necessità di realizzare un condotto di areazione per il videoproiettore.

Nella maggior parte dei casi infatti, quando si realizza un ambiente Home Cinema è buona prassi pensare ad un canale per la dispersione del calore prodotto dal videoproiettore.

Dopo qualche ora di funzionamento infatti, i videoproiettori per Home Cinema di fascia alta e dalle risoluzioni importanti tendono a scaldarsi notevolmente.

Per questo motivo è necessario progettare un canale specifico per il flusso dell’aria calda e se necessario inserire una ventola di estrazione.

Questo è importante per evitare guasti al videoproiettore, ma anche per garantire un migliore comfort climatico all’interno della sala privata.

Home Cinema privato, vince il “su misura”

In conclusione, ogni saletta Home Cinema è differente dall’altra.

Per questo motivo è fondamentale progettare un Sistema di Videoproiezione Home Cinema e non fermarsi semplicemente all’acquisto del modello di videoproiettore più venduto.

Proprio perché non esiste una formula che si adatti ad ogni situazione, è importante affidarsi ad un professionista del settore per realizzare un progetto su misura.

Un progetto per la realizzazione di un ambiente Cinema per la tua Casa generalmente inizia con l’analisi delle esigenze di chi vivrà quell’ambiente, per poi passare allo studio degli spazi, fino a produrre delle proposte che siano in linea con il tuo budget.

Solo in questo modo è possibile pianificare la realizzazione di un ambiente “magico” come solo una saletta Home Cinema privata può essere.

Se vuoi iniziare subito e ricevere una consulenza gratuita di un esperto per la realizzazione del tuo ambiente Home Cinema, puoi compilare il modulo in basso.

Sarai contattato da uno specialista Dogiaro con il quale potrai parlare del tuo progetto.

 

Please follow and like us:
You Might Also Like
Lascia un commento