Scegliere un Installatore di Domotica: 5 Requisiti da Verificare Subito

 

Quando arriva il momento di scegliere l’installatore per il tuo impianto di domotica, nessuno vuole correre il rischio di affidarsi ad un elettricista improvvisato o ad un impiantista alle prime armi.

In diversi articoli che puoi trovare su questo blog ho scritto delle tante brutte esperienze che le persone tutti i giorni vivono con queste tecnologie.

Dover vivere con una casa che sembra farti i dispetti o peggio, dover affrontare nuovi lavori edili per rimediare al lavoro di un elettricista o di un installatore poco preparato è qualcosa che non DEVE accadere.

i 5 Requisiti che un Installatore di Domotica DEVE Avere

La prima cosa da fare quindi è scegliere l’installatore di Domotica controllando che abbia davvero tutte le carte in regola per realizzare un impianto di successo.

Ecco quindi una breve lista dei 5 Requisiti Fondamentali da verificare grazie ai quali potrai immediatamente riconoscere un installatore davvero affidabile a cui affidare il tuo progetto.

1- E’ un Installatore Certificato?

 

 

Partiamo dalle basi, un installatore di domotica, per ritenersi davvero tale DEVE aver conseguito una certificazione da parte di una delle marche produttrici di sistemi di domotica.

Attenzione però, mi riferisco ad aziende multinazionali, non a piccole realtà locali o marchi che puoi trovare solo in Italia.

Alcuni dei marchi di riferimento in questo settore ad esempio sono Crestron, Control4, Lutron, AMX.

Di solito il produttore rilascia la certificazione SOLO se l’azienda ha partecipato ad almeno 1-2 corsi di tipo tecnico-commerciale, durante i quali ha studiato e si è esercitato sul funzionamento dei sistemi.

Cosa più importante però, per avere la certificazione l’installatore ha dimostrato di avere le capacitò per poter installare e assistere correttamente questi sistemi.

Normalmente le certificazioni non hanno limiti di area, ad esempio Dogiaro è installatore Certificato Crestron su Napoli ed in Campania, così come per Control4 e AMX, ma ha la struttura per operare direttamente in tutta Italia.

Certificazioni di Qualità

 

 

La certificazione da parte del produttore non è l’unica davvero importante.

Vale anche la pena controllare se l’azienda è in possesso di altre certificazioni, come ad esempio la ISO 9001:2015.

Questa indica che l’azienda lavora seguendo dei processi interni “seri” e adatti ad assicurare un livello di servizio adeguato ai clienti.

Ci sono poi altre certificazioni più specialistiche per gli installatori di domotica.

Un esempio è la Uni-Pdr 4:2013,  certificazione volontaria  solo per gli installatori di servizi audio-video e controlli.

In pratica prevede che l’azienda abbia alti standard per la progettazione, l’installazione, la configurazione, taratura, programmazione e manutenzione degli impianti.

Perché mai un installatore dovrebbe aderire a questa certificazione se è volontaria?

Innanzitutto per migliorare il modo di lavorare all’interno dell’azienda, ma anche per essere riconosciuti come degli specialisti che lavorano seguendo degli standard elevati da parte dei clienti.

Naturalmente Dogiaro® ha tutte le certificazioni che ho elencato.

2- E’ un installatore mono-Marca ?

Questo è uno dei requisiti più importanti.

La domanda è: l’installatore sta facendo gli interessi del cliente, oppure i suoi?

In un progetto di domotica l’installatore dovrebbe proporre al cliente le tecnologie più adatte al caso specifico.

Mi riferisco ai componenti importanti, come i processori ma anche ad altri elementi come telecamere, sistemi di allarme fino ai pulsanti ed altri accessori.

Tanti installatori invece, utilizzando un solo marchio, propongono a tutti i clienti sempre le stesse soluzioni.

Questo capita molto spesso con gli elettricisti, che si riforniscono da un solo distributore e quindi hanno sempre e solo quel tipo di materiale.

Un installatore di domotica deve avere la capacità di inserire all’interno di un sistema qualunque tipologia di prodotto.

3- Ha un Team Adeguato?

– Oppure lavora da solo

La realizzazione di un progetto di domotica coinvolge molti aspetti e diverse professionalità.

In un impianto di domotica completo infatti ci sono davvero tante componenti.

Dalla gestione delle luci alla diffusione audio, la gestione del clima al controllo dell’irrigazione automatica o degli allarmi.

Oltre alle lavorazioni che riguardano gli aspetti impiantistici, come l’impianto di rete, quello elettrico.

Ma non solo, in un sistema di domotica l’aspetto fondamentale è il software.

Per far funzionare il sistema è necessario effettuare infatti programmazioni e personalizzazioni software.

Questo implica che una sola persona, per quanto preparata NON può bastare.

Per questo motivo un installatore di Domotica DEVE avere almeno un team composto da 3 o più Tecnici, ognuno con un background ed una specializzazione differente.

Ad esempio la squadra di tecnici che interviene in fase di installazione, durante un progetto Dogiaro® è composta di solito almeno 3 persone:

– 1 o più tecnici installatori con una preparazione più “elettrica” o impiantistica in generale, per l’installazione dei cavi di rete e delle opere impiantistiche, compresi i sistemi di antintrusione.

–  1 o più tecnici con una preparazione Audio-Video, che si occupa dell’installazione della diffusione audio, delle telecamere e della distribuzione video all’interno della casa.

– Almeno un tecnico “programmatore”, con una forte preparazione software, che durante le fasi di installazione si occupa di inserire i processori e di interfacciare tutti i componenti con il sistema centrale di domotica, apportando tutte le personalizzazioni.

Installatori generalisti quindi che lavorano da soli o con un “aiutante junior” di cantiere sono da scartare poiché non potranno MAI riuscire a realizzare l’installazione adeguata di tutte le diverse componenti che ti ho descritto.

4- Offre una Garanzia oppure è coperto da Assicurazione?

Un’azienda davvero affidabile ha in essere almeno una o più polizze assicurative che coprono i lavori che svolge.

Queste polizze sono una garanzia per l’installatore di domotica ma lo sono ancora maggiormente per il cliente finale.

In alternativa (meglio se insieme all’assicurazione) l’installatore offre una garanzia sul proprio lavoro? 

In caso di danni al tuo immobile, chi coprirà? 

Noi ad esempio abbiamo deciso di offrire all’interno del Metodo Dogiaro® una Garanzia Totale di soddisfazione del cliente.

E’ una garanzia molto forte, al punto che tanti installatori hanno iniziato a copiarla, o meglio ci provano. (teneri)

Alla consegna dell’impianto di domotica infatti, il cliente ha un limite di 90 giorni per decidere se è felice del lavoro che abbiamo svolto.

Nel caso non fosse soddisfatto, per qualunque motivo, potrà richiedere il rimborso totale dell’ordine.

Ma non solo, provvederemo ad intervenire nuovamente sull’impianto per riportarlo alle condizioni che il cliente ci indica, se necessario installando un normale impianto elettrico.

Quali altre garanzie offre l’installatore di domotica a cui stai per affidarti?

5- Ha un Servizio di Assistenza Tecnica Post-Vendita?

Una volta finito l’impianto di domotica, l’installatore prenderà il primo volo per le Hawaii e sparirà lasciandoti in cattive acque?

Oppure si tratta di un’azienda che ha al proprio interno personale dedicato ad assistere i clienti? 

La risposta a questa domanda può fare tutta la differenza del mondo.

Se l’installatore ha dei prezzi molto bassi, vuol dire che sta togliendo risorse ad alcuni servizi e questo è il primo aspetto che tutti gli installatori tagliano.

In un impianto di domotica il supporto tecnico è FONDAMENTALE, non solo per aiutare il cliente in caso di guasti, ma anche per dare supporto a chi vivrà per eventuali modifiche di funzionamento o personalizzazioni che si vorranno fare.

Nel corso degli anni abbiamo deciso di dare molta importanza a questo aspetto.

Oggi Dogiaro® infatti ha una struttura di supporto tecnico da remoto ed offre dei pacchetti di assistenza che coprono il cliente anche 24h ed i fine settimana.

Attenzione ai dettagli e Prezzo di un Impianto di Domotica

In conclusione, la spesa per la realizzazione di un impianto di domotica va valutata come un investimento a lungo termine.

In un ottica di vita per un sistema di domotica di almeno 20 anni, risparmiare anche solo il 20-30% decidendo di affidarsi ad aziende poco qualificate alla lunga risulta essere una pessima idea.

In questo settore infatti, la qualità generale del lavoro è data molto spesso dai componenti che non sono a vista.

Mi riferisco a cavi, connettori, canaline, componenti tecniche e accessori, che però incidono molto sul funzionamento dell’impianto e alla lunga sul valore generale della casa.

Le aziende specializzate in questo settore sanno bene infatti che scegliere cavi o connettori economici non è un buon investimento, nonostante aiuti a tenere i prezzi bassi inizialmente, ma alla lunga a pagare è il cliente.

Per questo motivo è fondamentale sapere quali sono gli aspetti più importanti da valutare prima di decidere a chi affidarsi.

Se stai per ristrutturare la tua casa e vuoi realizzare un sistema di domotica completo adesso puoi richiedere la consulenza gratuita di uno dei nostri esperti.

Ti aiuterà a programmare l’investimento giusto per la tua casa e ti guiderà alla realizzazione di una casa ad effetti speciali.

Per parlarci del tuo progetto puoi compilare il modulo in basso e prenotare una consulenza gratuita.

Please follow and like us:
You Might Also Like
Lascia un commento